Le misteriose onde radio captate da ARCADE

arcade-alla-ricerca-di-onde-radio-NASA

Nel luglio del 2006 la NASA ha finanziato un progetto finalizzato allo studio delle onde radio emesse da corpi celesti molto distanti da noi. Per questo è stato creato ARCADE (Absolute Radiometer for Cosmology, Astrophysics, and Diffuse Emission): il sofisticato strumento capace di captare segnali dai confini dell’Universo, dopo una severa fase di test, durante la quale i ricevitori radio sono stati immersi nell’elio liquido ad una temperatura ci 2,7 gradi sopra lo zero assoluto,  è stato agganciato ad un pallone aerostatico e sollevato fino a 36 km di altezza.
Oggi arrivano i primi sorprendenti risultati che rivelano la presenza di un segnale anomalo, almeno sei volte più intenso di quello che ci si aspettava, una specie di oceano di onde radio sulle nostre teste che, il gruppo di scienziati coinvolti nel progetto, non riesce in alcun modo a giustificare.
Secondo alcuni le onde radio potrebbero essere di ostacolo alle ricerche programmate in ogni caso si tratta di una grande sfida che potrebbe portare a nuove ed importanti scoperte.

3 commenti
  1. Mauro Cutrona
    Mauro Cutrona dice:

    è interessante di come non si capisce la natura di queste misteriose onde radio. Probabilmente sono generate da qualche fenomeno naturale. Noi siamo immersi nelle onde radio per cui, alcune di queste, forse non si comportano come dovrebbero.

Trackbacks & Pingbacks

I commenti sono chiusi.